Dal pannello solare alla produzione di metano…

I miei post sono rari e quindi concentro più argomenti insieme, più per pigrizia che per mancanza di tempo.

Dopo la realizzazione del pannello solare termico che ci garantisce 200 litri di acqua calda a 49 gradi per tutta la famiglia ora tocca alla produzione di biogas, rigorosamente fai da te!

Ho letto molti articoli e visto moltissimi video su come si costruisce un digestore anaerobico per produrre gas metano e io voglio realizzarlo. Non per profitto ma per soddisfare i bisogni basilari di una famiglia, ovvero il bisogno di cucinare senza usare il GPL o la legna… e senza bolletta.

Vorrei usare solo gli sfalci da potatura perché ne ho parecchi. Nei prossimi post metterò altri dettagli del prototipo che ho già realizzato e della sua produzione di gas (modesta visto che è solo una prova).

Annunci

…4 giorni dopo

Sono emozionato come un ragazzino… ci sono 4 germogli che spuntano dalla terra, 2 da una piantina e 2 da un’altra.

Ho fatto le foto ma purtroppo la connessione USB del telefonino ha deciso di non funzionare (pareva ossidata ma dopo una spruzzata un pò di anti-ossidante per contatti elettrici continua a non funzionare)… userò la macchina fotografica digitale.

l’agenda per i prossimi anni…

Il Ministro Scajola, oltre alla agonizzante centrale di Trino, la disponibilità di Torrazza a ospitare scorie pericolose, la discarica a perdere di Saluggia ci tocca ora anche il nucleare da fissione a Chivasso?

Non siamo di piombo, siamo di carne e ossa! Il Comune di Chivasso questa volta dovrà davvero rappresentare la sua popolazione… quindi organizziamoci!

fissione nucleare… e le scorie?

L’annuncio è ufficiale, il ministro Scajola invoca l’urgenza di ri-aprire nuove centrali nucleari. È disastroso e allarmante ricordarsi che a mezzo secolo dal lancio del nucleare civile nessuno (neanche gli USA) sa come risolvere il problema della messa in sicurezza dei rifiuti nucleari. Se non ci fossero pesanti interessi economici e militari basterebbe solo questa considerazione per scartare l’ipotesi nucleare.

Ministro Scajola, la sfida dell’Italia non è costruire le centrali nucleari ma è trovare una soluzione “credibile” alle sue scorie (quelle presenti e future)!

Ministro Scajola, la sfida dell’Italia è la fusione fredda perchè abbiamo perso il treno per i reattori a fissione!

Grazie.

Non vogliamo morire contaminati!!!/3

saluggia.jpgLa nostra tragicommedia italica continua nel completo silenzio dell’opinione pubblica. Il 28 novembre 2007 è stata riscontrata la contaminazione nella falda anche a valle del deposito Avogadro, dove, nonostante la contrarietà di tutti, sono appena stati trasferiti gli elementi di combustibile nucleare che erano contenuti della piscina di Eurex (fonte: http://www.saluggia.org).

E con questo fanno tre natali “ufficiali” di perdite radioattive… ca@@o!

Non vogliamo morire contaminati!!!

La notizia è passata inosservata, tra una vallettazoccola e una strage in Iraq… a Saluggia (VC), a 10 km da dove abito io… è stato trovato un pozzo (da 7mt di profondità) contaminato… ma non c’è pericolo (dicono), restate tranquilli… e poi l’acquedotto comunale scende a 150mt…

Questo è il messaggio… Restare tranquilli. State tranquilli?!? Ma vaff…ulo io ci vivo li. L’acqua, come tutti i partecipanti del Grande Fratello sanno, “risale” e non scende… quindi l’acquedotto è salvo… e la mia tranquillità è tutta qui! La mia serenità è che l’acquedotto sarà contaminato non oggi, non domani ma forse a fine anno…

Il Ministro dell’Ambiente (Pecoraro) e non solo lui, tutti devono sapere che qui non siamo tranquilli… nessuno è tranquillo con quelle scorie in mezzo alle gambe!!!

N.B già ad agosto 2006 si era parlato di falle e perdite… problema rientrato (dissero)… si vede come è rientrato… come l’acqua che risale le falde e non scende mai…