Il problema è… come destinare il TFR???

Siamo proprio sicuri che il problema da risolvere sia come destinare il TFR (Trattamento di Fine Rapporto) oppure il problema è perchè ci aumentano l’età pensionabile e contemporaneamente ci abbassano la pensione?

Faccio due ipotesi semplici e a mio giudizio, eque:

A) mi abbassano la rendita della pensione senza però alzare l’età pensionabile: vado in pensione a 55 anni e percepisco di meno (visto che vivo di più… si spera).

oppure

B) mi alzano l’età pensionabile senza toccare la pensione: quindi vado in pensione a 65 anni ma percepisco una pensione normale (visto che la godo di meno… ma si spera il contrario).

Però la soluzione proposta dal governo (o meglio da tutti i governi degli ultimi 10 anni) non è più equa:

– In sintesi, mi abbassano la rendita della pensione, mi alzano l’età pensionabile e mi danno un problema da risolvere su come destinare il 50% del mio TFR (per distrarmi, aggiungo io).

A questo punto mi chiedo: Ma se loro si alzano gli stipendi quando vogliono e senza contrattazione, se loro dopo 2 legislature hanno già diritto alla rendita pensionistica… come possono fare i miei interessi?

Il cittadino e i politici sono su due pianeti diversi!

Se poi aggiungo che le ultime elezioni ho votato il simbolo di una coalizione e non il candidato che avrei voluto mi chiedo quanto e (soppratutto quale) potere rappresentativo hanno queste persone (indistintamente di tutte e due le coalizioni)?

Insomma, le idee confuse non sono su come destinare il mio TRF ma su come protestare per la presa per il c..o!

Annunci

3 pensieri riguardo “Il problema è… come destinare il TFR???

  1. sono d’accordo.
    però, c’è anche da ricordare il motivo fondamentale per cui fanno tutte queste manovre sui salri, sulle pensioni: il sistema economico italiano “non tira” più come un tempo.
    siamo in piena crisi, anche se ogni tanto ci parlano di riprese e ripresine…..

  2. Hai ragione numanzia, c’è crisi:
    – hanno lasciato invariate le giocate al LOTTO settimanali proposte dal precedente governo (3 alla settimana)…
    – hanno migliorato la proposta di Maroni sul TFR (ora c’e’ anche l’INPS che può investire i soldi e in opere come la TAV o per pagare le penali sulla mancata realizzazione del ponte sullo stretto);
    – hanno la stessa idea sull’aumento dell’età pensionabile e la contemporanea riduzione della rendita pensionistica (ci vogliono tutti morti: casa delle libertà e ulivo finalmente uniti!)…

    No io penso sia giunto il momento di dire basta… quelli di dentro-destra ti dicevano “noi la facciamo e basta”, quelli di centro-sinistra ci dicono “non importa cosa pensiate, noi la facciamo e basta”… insomma è cambiata la forma ma non la sostanza… sempre nel c..o ce la prendiamo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...