C’è qualcosa che manca…

… abbiamo passato tutta l’estate insieme, io a lavorare sotto i suoi grandi rami e lui (il ciliegio)… a guardare.

Le ciliege erano solo per gli uccelli (i rami più bassi erano secchi). Era molto malato, non so quanti anni aveva di preciso. Ho anche tentato di contare gli anelli interni del tronco ma ho perso il conto intorno al cinquantesimo cerchio…

Fa buio presto in dicembre, ma ogni volta che guardo nella sua direzione mi sembra sempre di vederlo, come fosse fatto di vetro..

Il prossimo inverno lo passeremo al caldo grazie anche a lui e al nostro putagè (in piemontese: cucina/stufa a legna) 😀

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...